ODISSEA A/R



testo e regia Emma Dante
liberamente tratto dal poema di Omero

costumi ed elementi scenici Emma Dante
luci Cristian Zucaro
suono Gabriele Gugliara

con gli allievi attori della "Scuola dei mestieri dello spettacolo" del Teatro Biondo di Palermo
Manuela Boncaldo, Sara Calvario, Toty Cannova, Silvia Casamassima, Domenico Ciaramitaro, Mariagiulia Colace, Francesco Cusumano, Federica D’Amore, Clara De Rose, Bruno Di Chiara, Silvia Di Giovanna, Giuseppe Di Raffaele, Marta Franceschelli, Salvatore Galati, Alessandro Ienzi, Francesca Laviosa, Nunzia Lo Presti, Alessandra Pace, Vittorio Pissacroia, Lorenzo Randazzo, Simona Sciarabba, Giuditta Vasile, Claudio Zappalà
e con l’amichevole partecipazione di Rocco, attore a quattro zampe

assistente ai costumi Italia Carroccio
adattamenti e modifiche sartoriali Silvia Di Giovanna
assistente alle coreografie Sandro Maria Campagna
assistente di produzione Daniela Gusmano
canzoni Serena Ganci (Zeus, La canzone delle ancelle) e Bruno Di Chiara (Rapimi la porta)

direttore dell’allestimento scenico Antonino Ficarra

capo reparto macchinisti Edoardo Pacera
vice capo reparto macchinisti Raimondo Cammarata
primi macchinisti Mario Ignoffo, Stefano Ingrassia
macchinisti Francesco La Manna, Gaetano Presti
capo reparto fonica Pippo Alterno
fonico Pippo Macaluso
capo reparto elettricisti Nino Annaloro
vice capo reparto elettricisti Giuseppe Baiamonte
elettricisti Raffaele Caruso, Piero Greco, Mario Schillaci
capo reparto sartoria Erina Agnello
amministratore di compagnia Andrea Sofia
ufficio stampa Roberto Giambrone
assistente volontaria alla produzione Silvia Maiuri
illustrazione locandina Mariagiulia Colace 
foto di scena Franco Lannino / Studio Camera

produzione Teatro Biondo di Palermo
in collaborazione con Spoleto 59 Festival dei 2Mondi



Nel settembre del 2015, al termine del primo anno di corso, gli allievi della "Scuola dei mestieri dello spettacolo" del Teatro Biondo di Palermo diretta da Emma Dante, sono andati in scena al Teatro Olimpico di Vicenza con Odissea - Movimento n1, studio sul poema omerico scritto per loro e diretto da Emma Dante. A conclusione del biennio formativo della Scuola, debutta in prima nazionale al Festival lo spettacolo definitivo sul poema omerico: Odissea a/r, scritto e diretto da Emma Dante e incentrato sul viaggio di Telemaco alla ricerca del padre e sul ritorno a Itaca di Odisseo.

Sono trascorsi tre anni da quando Itaca ha perduto le tracce di Odisseo, partito vent’anni prima alla conquista di Troia. Ostacolato dal dio Poseidone per averne ucciso il figlio Polifemo, gli ultimi echi del suo viaggio di ritorno risalgono all’incontro con la splendida dea Calipso. 
Da allora un gruppo di pretendenti, approfittando della prolungata assenza del re, occupa l’immenso salone della reggia di Itaca. Maleducati, vili, rozzi e volgari, i Proci bramano di sposare Penelope e di impossessarsi definitivamente del Regno. Trascorrono le giornate banchettando tra musica, bestemmie e schiamazzi, e vivendo di istinti e pulsioni che manifestano senza pudore. 
La prima parte dello spettacolo è dedicata alla Telemachia. Atena esorta Telemaco, non più ragazzino, a partire in cerca di notizie del padre, gli infonde coraggio, lo invita a prendere il comando della casa e a diventare uomo. 
Odissea a/r è il viaggio che ogni essere umano fa nel corso della vita. È il poema che ci ha permesso di interrogarci sui percorsi che segnano il destino, dove il motore di tutto è il movimento verso la propria origine. Dall’incontro con figure umane e sovrumane, ninfe e mostri, pretendenti e mendicanti è nato uno spettacolo ricco di evocazioni fantastiche legate al mito ma anche di riflessioni sulla condizione dell’uomo-eroe, che si dimostra piccolo e bugiardo. Dopo avere errato vent’anni, Odisseo torna a Itaca e l’incontro tra il padre e il figlio ci permette di assistere all’umanizzazione del mito. Di Odisseo, Penelope e Telemaco scopriremo i lati più teneri e fragili, i loro difetti, le loro imperfezioni. Una madre e un figlio hanno aspettato a lungo il ritorno del mito e, durante l’attesa, hanno cambiato la propria natura. 

Emma Dante


EMMA DANTE | Nata a Palermo nel 1967, Emma Dante esplora il tema della famiglia e dell’emarginazione attraverso una poetica di tensione e follia nella quale non manca una punta di umorismo. Drammaturga e regista, si è diplomata all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica "Silvio d’Amico". Nel 1999 costituisce a Palermo la compagnia Sud Costa Occidentale con la quale vince il premio Scenario 2001 per il progetto mPalermu e il premio Ubu 2002 come novità italiana. Seguono nel 2001 il premio Lo Straniero, nel 2003 il premio Ubu con lo spettacolo Carnezzeria, nel 2004 il premio "Gassman", nel 2005 il premio Golden Graal. Pubblica Carnezzeria. Trilogia della famiglia siciliana (Fazi 2007) e il suo primo romanzo via Castellana Bandiera (Rizzoli 2008), che gli vale il premio Vittorini e il Super Vittorini 2009. Nel 2009 le viene assegnato il premio Sinopoli per la cultura e inaugura la stagione del Teatro alla Scala con la regia di Carmen di Bizet diretta da Daniel Barenboim. Sono stati in repertorio dal 2000 al 2010 in Italia e all’estero: mPalermu, Carnezzeria, Vita mia, Mishelle di Sant’Oliva, Medea, Il festino, Cani di bancata, Le pulle e tre favole per bambini e adulti pubblicati da Dalai editore, Le principesse di Emma. Nel 2011 gira in Italia e all’estero i tre capitoli dello spettacolo La trilogia degli occhiali, pubblicato da Rizzoli. Nel 2012 debutta a Parigi all’Operà Comique La muta di Portici di Auber diretta da Patrick Davin (premio Abbiati 2014) e al teatro Olimpico di Vicenza, verso Medea da Euripide. Nel 2013 presenta in concorso alla 70a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, il film Via Castellana Bandiera (Coppa Volpi a Elena Cotta, Premio Soundtrack alla miglior colonna sonora, Premio Navicella, Premio Lina Mangiacapre). Nel 2014 inaugura la stagione del Teatro Massimo di Palermo con Feuersnot di Strauss con la direzione di Gabriele Ferro e riceve l’incarico biennale di direttrice artistica del 67 ciclo di spettacoli classici al teatro Olimpico di Vicenza. Debutta inoltre al Teatro Mercadante di Napoli Le sorelle Macaluso coprodotto dal Theatre National di Bruxelles e dal Festival d’Avignone (Premio "Le Maschere", Premio della critica, Premio Ubu) e al teatro Kismet di Bari Operetta burlesca. Sempre nel 2014 diventa regista principale al Teatro Biondo e direttrice della "Scuola delle arti e dello spettacolo" del Teatro Stabile della città di Palermo. Vince il premio De Sica per il teatro e il Premio Ipazia all’eccellenza femminile. Nel 2015 inaugura la stagione del Teatro Massimo con Gisela! di Hans Werner Henze. Nel 2016 firma la regia de La Cenerentola di Rossini diretta da Alejo Perez al Teatro dell’Opera di Roma.

CRISTIAN ZUCARO | Nato nel 1969 a Torino, durante gli studi s’interessa di teatro. Nei primi anni 90 si forma con la compagnia Laboratorio Teatro Settimo diretta da Gabriele Vacis, focalizzando l’attenzione sull’uso della luce. Dal 2000 avvia un’intensa collaborazione con Emma Dante, realizzando i disegni luce per i suoi spettacoli di teatro e lirica e curandone la direzione tecnica. Realizza i disegni luce per diverse compagnie di rilievo nazionale negli ambiti del teatro di prosa, della lirica e danza. Tra le ultime collaborazioni, quelle con Franco Maresco e Balletto Civile. Prosegue la sua ricerca collaborando anche con giovani compagnie e sconfinando in altri campi: mostre, installazioni ed eventi di vario genere.

SCUOLA DEI MESTIERI DELLO SPETTACOLO DEL TEATRO BIONDO DI PALERMO | Diretta da Emma Dante, ha avviato, il 1 ottobre 2014, il primo anno del corso biennale per attori. Al corso sono stati ammessi 25 allievi di età compresa tra i 18 e i 28 anni, a seguito di una selezione alla quale hanno partecipato centinaia di candidati provenienti da tutta Italia. Fulcro della scuola è il Laboratorio permanente, condotto da Emma Dante insieme a Sandro Maria Campagna, Carmine Maringola, Elena Borgogni, Italia Carroccio, Sabino Civilleri e Manuela Lo Sicco. Il programma di studi comprende, inoltre, diverse discipline pratiche e teoriche. Le lezioni si svolgono al Teatro Nuovo Montevergini e, occasionalmente, in altri spazi del Teatro Biondo. Al termine del biennio, i 23 allievi che hanno portato a compimento il primo anno di corso, sono stati impegnati nella realizzazione dello spettacolo Odissea Movimento n1, scritto e diretto da Emma Dante, del quale già alla fine del primo anno è stato presentato un primo Studio: dal 20 al 31 luglio 2015 al Teatro di Villa Pantelleria di Palermo e il 26 e 27 settembre al Teatro Olimpico di Vicenza.


San Simone
06 LUGLIO 21:00
...................................................
07 LUGLIO 21:30
...................................................
08 LUGLIO 21:30
...................................................
09 LUGLIO 12:00
...................................................
09 LUGLIO 18:00
...................................................
10 LUGLIO 12:00
...................................................
10 LUGLIO 18:00
...................................................
BIGLIETTI
posto unico € 25,00

durata: 1 ora e 30 minuti
SFOGLIA
IL PROGRAMMA
Tutti gli spettacoli e gli eventi di Spoleto59
SCARICA
IL PROGRAMMA
Tutti gli spettacoli e gli eventi di Spoleto59 da scaricare
ACQUISTA ORA
I BIGLIETTI
Biglietteria Online
Per info e prenotazioni visita la pagina
BIGLIETTERIA